venerdì 26 ottobre 2007

[ITAFREE] Heroes - cancellato dal palinsesto domenicale!



Domenica 28 ottobre su Italia 1 dalle 20:30 non andranno in onda i nuovi episodi della prima stagione di Heroes ma verrà trasmesso Independence Day, con un colpo di coda quindi Italia 1 ha cancellato dal palinsesto della domenica la serie americana rivelazione del 2006/2007, questa volta possiamo dire che "la colpa" che ha portato allo spostamento non è tutta della rete Italia 1 ma degli spettatori, a Italia 1 si può solo rinfacciare di avere scelto la domenica sera come giorno di trasmissione ma non possiamo dire che la serie non è stata pubblicizzata dalla rete infatti per tutta l'estate italia 1 ha bombardato gli spettatori con i trailer della serie tv, purtroppo questo non è servito a nulla, gli ascolti non sono stati quelli sperati e con il tracollo di domenica scorsa Italia 1 ha deciso di non mandare più in onda Heroes in prima serata, per ora è stato deciso di mandare in onda le ultime puntate al mercoledì in seconda serata iniziando da mercoledì 7 novembre, in conclusione possiamo definitivamente affermare che all'italiano medio non interessa la qualità di quello che vede ma preferisce tutt'altro, quindi non lamentiamoci quando in Tv i programmi più visti sono i Reality e quando Tarantino dice che il cinema italiano non esiste, infatti sia il cinema italiano che la tv gioca solo sulle questioni intime e sentimentali delle persone e nient'altro, finchè la gente guarderà questa spazzatura vedremo aumentare anno per anno queste porcherie.
Quindi Italiani dopotutto è quello che ci meritiamo una Tv e un cinema italiano spazzatura.

15 commenti:

keitaro ha detto...

http://it.wikipedia.org/wiki/La_meglio_giovent%C3%B9

http://it.wikipedia.org/wiki/Non_ti_muovere_%28film%29

http://it.wikipedia.org/wiki/Saturno_contro

http://it.wikipedia.org/wiki/Le_fate_ignoranti

Ti consiglio di guardare dei film italiani prima di esprimere commenti poco intelligenti. Ho sempre apprezzato la passione con cui vengono continuamente ricercate nuove informazioni sui telefilm che più ci interessano nel panorama americano, ma è da stupidi affermare che un telefilm come Heroes, opera molto gradevole per certi versi, ma per altri poco originale e relativamente mainstream sia ai livelli di film che magari possono risultare noiosi per i pochi effetti speciali ma certamente hanno di più da trasmettere.
Cerchiamo di essere obiettivi su, è stata una pessima trovata della Mediaset, il successo di Grey's Anatomy, Dr.House e co, che sono telefilm che a mio parere sono notevolmente inferiori a Heroes, lo conferma, infatti se l'appuntamento con Heroes fosse stato in un giorno compreso tra il lunedì ed il venerdì, probabilmente avrebbe ricevuto maggiori ascolti.

Davide ha detto...

Guarda che le cose invece non ha detto cose poco intelligenti. La TV italiana offre davvero poco in questi anni e i Reality sono vera me..a. Invece il cinema cosa offre. Sempre le solite cose. Ha ragione Tarantino nel dire che visto un film li hai visti tutti. Stiamo andando sempre più verso quel cinema scadente e ripetitivo tipico della cinematografia dell'europa dell'est. Una cosa incredibile se si pensa che abbiamo una storia cinematografica seconda solo agli stati uniti. Gli unici registi che salvo sono Salvatores, Tornatore, e qualcun'altro che cercano, invano ma per altri motivi (budget in primis), di aprire nuove strade. Sono un fan di Heroes e obiettivamente posso dire che non è al livello di Lost sicuramente ma che ha dalla sua da un lato la capacità di coinvolgerti e di affezionarti ai personaggi (a chi non sta simpatico il poliziotto cornuto Matt :D ) dall'altro una trama semplice, leggera adatta a chi, come me, dopo un'intera giornata tra problemi, lavoro, etc. vuole rilassarsi un pò guardando qualcosa di piacevole ma non pesante. E' vero è poco originale ma gioca proprio su questo (vedi la puntata con Stan Lee)a differenza di molti telefilm che invece non solo non lo sono ma si ostinano a volerci far credere il contrario(e caliamo un velo pietoso sui telefilm italiani copia copiarella!).
Do ragione ad entrambi sulla scelta sbagliata della domenica sera. Mi ricordo a suo tempo una scelta simile per X-Files con cambio repentino dopo qualche settimana.
Che si può fare. Mi verrebbe voglia di invitare tutti i fan a mandare emails di protesta ad italia1 chiedendo di spostare la programmazione magari togliendo quell'abominio di Distraction (impossibile finchè stanno i fessi a guardarlo lo so!) o rimettendolo la domenica anche se devo essere sincero ho fatto le nottate guardandomi X-Files il mercoledì notte quindi mi sa che sarà un piacevole ritorno al passato dal 7 novembre :D
Ciao.

-ALEX-360 ha detto...

questo blog è stupendo complimenti!!!!!!!!!!!

ank'io sono un grande fan di heroes e magari un e-mail di protesta non è una brutta idea...magari se siamo abbastanza.

kronosork ha detto...

Il discorso che ho fatto non riguarda solo Heroes ma ho fatto un discorso in generale su cosa ci propinano in Italia!

Il cinema italiano se prima stava male ora sta per morire completamente, i successi più grandi degli ultimi anni sono stati film in cui il tema principale è l'adolelescenza, dove l'attore più famoso recentemente è Scamarcio...Tutto gira attorno ai soldi e questo è sottointeso, questi film fanno soldi e quindi da un film sull'adolescenza ne nascono altri 1000 sempre sull' adolescenza, quasi tutti i film italiani hanno come tema fondamentale amore comici amore comici amore comici, ma credete che non ci siano idee per fare film toccando altri generi? le idee ci sono e come se ci sono, ma le case di produzione non hanno il coraggio di rischiare e quelli che hanno l'idea non hanno il coraggio di chiedere, preferiscono andare sul sicuro facendo una commedia sentimentale e un film panettone in modo da fare il pieno degli incassi e non rischiare un una nuova idea che probabilmente porterebbe alla metà degli incassi del film amoradolescenzialescamarcioso...

Con qusto non voglio dire che non guardo i film italiani li guardo eccome ma l andazzo è quello che ho spiegato sopra e se voglio guardarmi qualcosa di quel genere ormai basta accendere la tv e guardare una serie tv italiana stile "la figlia di Elisa" torna a Rivombrosa.

Riguardo alle serie tv Americane, non è una novità che vengano trattate così, è successo se non a tutte quasi il cambio di palinsesto,ma in questo caso sono rimasto molto deluso perchè questa volta è stato lo spettatore a volerlo affondare e ora non oso pensare cosa farà Italia 1 in futuro di fronte a una nuova serie tv !

gianluca ha detto...

Quoto in pieno le cose dette da Kronosork, sconvolto come al solito dal grande pubblico che affossa progetti pregevoli (ed Heroes è solo l'ultimo di una lunga serie, qualcuno ha detto 24?) e inneggia a serie che di nuovo non hanno niente (a quante serie sui medici siamo arrivati ques'anno?) per non parlare delle isole e della De FIlippi. Per il cinema è quasi peggio, Salvatores non riesce da solo a risollevare la situazione Italiana e non ci si può lamentare dei commenti che provengono tra l'altro da un regista con i contro****** come tarantino, ma d'altronde se non fosse così non dovrei vedermi quasi tutto in lingua originale per evitare che venga tagliata o censurata o non mandata più in onda...

Roberto ha detto...

Ma siamo sicuri che "la colpa" non sia di una programmazione selvaggia?
Mediaset non ha mai avuto il minimo rispetto per le serie da lei trasmesse. Vedere una serie che viene interrotta dalla pubblicità nei punti in cui non è prevista interruzione a me personalmente fa andare in bestia.
Lo sanno anche i sassi che i serial americani hanno una struttura di montaggio che prevede l'inserimento degli spot in punti precisi. Questo mediaset l'ha sempre ignorato, troncando spesso frasi e scene a metà, che poi dopo lo stacco pubblicitario non riprendono dal punto preciso ma in genere da una sequenza successiva.
Questo non accade sulla Rai ne tantomeno su Sky.
Per non parlare poi del raggruppamento selvaggio di 2 o 3 puntate per vedere una serie finire in 2 3 mesi.
Questi fattori non sono da trascurare, credo.

Davide ha detto...

Ragazzi riusciamo a organizzarci per mandare quante più emails possibili a mediaset? E che cacchio in America ha funzionato con Jericho possiamo provarci no?

kronosork ha detto...

davide purtroppo non c è più tempo, in Italia poi queste cose sono del tutto inutili purtroppo

Davide ha detto...

Indubbiamente è normale che questa domenica non toglieranno Indipendence Day però possiamo provarci per le prossime settimane. Se voi di MrEko vi organizzate e create una pagina con un form precompilato in modo che ogni persona lo può inviare a Mediaset o, molto più velocemente, mettete una pagina fissa in cui si invita tutti i fan e non solo a protestare contro mediaset e la programmazione da cani che fanno forse qualcosa riusciamo a smuoverla! E dai che ci costa?

Spyro87 ha detto...

Io guardavo HEROES tutte le domeniche... ma di certo non guarderò Indipendence Day!!! -__-
Per me Kronosork ha ragione... e sono d'accordo nel dire che l'unica colpa di italia1 è la scelta del giorno settimanale (anche se, ripeto, per me non è mai stato un problema guardare Heroes la domenica sera!!), per non parlare della lotta con "NCIS" (telefilm amatissimo dal pubblico)... pazienza, aspetterò mercoledì 7 e mercoledì 14 per concludere la prima stagione di questo fantastico telefilm!!

Anonimo ha detto...

Sono perfettamente d'accordo con kronosork...la vedo esattamente come lui...che tristezza che una serie così in Italia non abbia avuto il successo che merita...io comunque continuo a seguirmi l'entusiasmante secondo capitolo!

Alby Miami

Anonimo ha detto...

Ma secondo me Heroes ha avuto principalmente due motivi per avere degli ascolti bassi:
1-che molti lo avevano già visto (non dico come ma potete intuirlo) e la versione doppiata non è all'altezza.
2-che heroes non ha puntate autoconclusive e se te ne perdi una è difficile seguire il filo. questo non è il caso di serie come House e grey's anatomy le cui sottotrame sono sottili e si possono seguire anche saltuariamente.

Heroes secondo me è una serie complicata che deve essere seguita costantemente e senza interruzioni (anche pubblicitarie) come anche Lost (guarda caso una serie che in chiaro ha avuto problemi di ascolti).

i reality show (io li odio) invece hanno senso solo se li vedi in tv e dal vivo, non registrati. quindi ecco perchè nelle tv in chiaro il pubblico sceglie di vedere un reality piuttosto che un telefilm (che magari hanno già visto con il metodo sovracitato velatametne).
poi il perchè possa ancora piacere un reality...è altra storia!

Roxaroxana

Gildor7 ha detto...

Secondo me la spiegazione più semplice è che ormai tutti gli appassionati di telefilm li vedono in tempo reale con la programmazione americana grazie ad internet. Il pubblico si è evoluto!
Io per primo non mi rivedo una serie pessimamente doppiata in italiano (i doppiatori sono sempre gli stessi, tipo Lorelai Gilmor di una mamma per amica e Meredith Grey di Grey's Anatomy!! E le voci non sono mai azzeccate come nell'originale!)
Ormai la TV è superata ed è logico che gli utenti rimasti sono solo anziani o giovani decelebrati che vivono dei fatti altrui e gossip dei vip!

kronosork ha detto...

Anche se a noi sembra il contrario quelli che guardano le serie tv sottotitolate sono una piccola percentuale del pubblico televisivo italiano, certamente in crescita ma sempre una piccola percentuale

Davide ha detto...

Perfettamente daccordo con Kronosork...siamo una piccola percentuale...Basta vedere il doppiaggio di Lost comunque per disguastarsi. Eppure i doppiatori italiani non sono secondi a nessuno al mondo anzi. A volte riescono a dare valore aggiunto. Mah! Mr Eko per esempio è una vera catastrofe di voce. Come si fa a dare ad un omone così una voce perfettamente normale. Ma le versioni originali non le ascoltano?